Cos'é L'A.I.E.A.2

L’Associazione Italiana Esperti di Animali Africani, registrata come AIEA, nasce con la ferma volontà di salvaguardare la Natura africana. Ci occupiamo da svariati anni di conservazione e lotta al bracconaggio sia in Italia, grazie ai numerosi partner e volontari, sia in Africa, attraverso progetti concreti di supporto e protezione. AIEA2 vanta presenze importanti in tutto il territorio italiano fra i quali spiccano biologi, naturalisti, ricercatori, esperti di conservazione, esperti di turismo e divulgatori. AIEA2 è rappresentata da membri esperti nei diversi paesi africani come Sudafrica, Namibia, Botswana, Zambia, Mozambico, Tanzania, Kenya, Senegal e molti altri.

 I progetti di conservazione più importanti iniziarono oltre 10 anni fa quando, in seno all’AIEA, nacque la Poaching Prevention Academy, accademia di formazione per ranger anti bracconaggio. AIEA e PPA operano sotto l’egida dell’Associazione Nazionale Volontari di Guerra, sez. Torino, associazione riconosciuta dal Ministero della Difesa italiano.

I compiti di AIEA2 in Italia sono la raccolta fondi per supportare le attività di conservazione in Africa e la divulgazione di informazioni relative alla conservazione della Natura africana.

I compiti di AIEA2 in Africa sono svolti come PPA e sono relativi alla consulenza, formazione e fornitura di equipaggiamento dei ranger impegnati nella lotta al bracconaggio.

AIEA e PPA sono impegnati in Sudafrica, Namibia, Mozambico, Botswana, Zambia, Tanzania, Kenya e Congo, offrendo i propri servizi totalmente gratuitamente alle riserve e parchi nazionali che ne fanno richiesta. In totale AIEA e PPA hanno formato più di 300 ranger e donato equipaggiamenti per un valore superiore ai 20.000€. I corsi di formazione sono tenuti dall’istruttore capo Davide Bomben, professionista del settore, che vanta oltre 15 anni di esperienza in Africa e nella conservazione.

In Italia ed Europa AIEA e PPA si avvalgono della collaborazione di volontari e partner per la divulgazione e diffusione del messaggio “Stop al bracconaggio”. Numerosi sono stati gli eventi creati in Italia per portare la popolazione italiana ad una maggiore consapevolezza del problema, citiamo i più recenti:

-          2013 “Namibia, filo diretto con la Natura”, i volontari di AIEA, il fotografo Antonio Crescenzo ed il Museo Regionale di Scienze Naturali hanno organizzato una mostra fotografica e scientifica sulla Natura della Namibia parlando soprattutto del fragile equilibrio di questa meravigliosa terra.  

-          2014 “SOS Rinoceronte”, in collaborazione con il Parco Natura Viva sono state organizzate ben 6 conferenze fra Torino, Genova, Milano, Verona, Firenze e Roma.

-          2015 “Rhino Rangers”, in collaborazione con Zoom Torino dal mese di maggio fino ad ottobre i volontari di AIEA e PPA hanno parlato alle migliaia di visitatori del parco zoologico torinese sul dramma del bracconaggio. Zoom Torino ha sponsorizzato l’acquisto di materiale tattico destinato alla riserva di Ongava.

-          2015 “A scuola di safari con AIEA”, i volontari AIEA e PPA sono andati in una decina di classi elementari e medie a parlare di conservazioni e Natura africana.

-          2015 “Artists For Rhinos”, i volontari di AIEA hanno organizzato, in collaborazione con gli artisti di “A4R” alcune mostre d’arte a tema “rinoceronti da salvare”.

-          2016 “Crimine Selvaggio”, in collaborazione con i volontari AIEA e PPA abbiamo organizzato una serie di conferenze per parlare del dramma del bracconaggio a Ferrara, Parma, Roma, Milano, Torino e Verona.

-          2016 “Ivory Crush”, siamo stati invitati a presenziare a Roma alla distruzione di oltre 700kg di avorio organizzata dal Corpo Forestale.   

-          2016 “A scuola di safari con AIEA”, i volontari AIEA e PPA sono andati in una decina di classi “elementari e medie” a parlare di conservazione e Natura africana.

-          2016 “International Conservazion Forum, Spain”, il presidente di AIEA ha tenuto una conferenza in Spagna condividendo, con i rappresentanti delle oltre 100 organizzazioni intervenute, i risultati ottenuti nella conservazione in Africa.

-          2017 “Rhino Road Run”, in collaborazione con l’Ambasciata del Sudafrica, il Parco Natura Viva ed il tour operator Il Diamante, i volontari di AIEA e PPA hanno trasportato la statua di un rinoceronte a dimensioni reali a Taormina, Venezia, Verona, Parma e Torino, raccogliendo 3100€ interamente versati al Parco Nazionale Pilanesberg in Sudafrica.

 -          2017 “Protection Active des rinoceros en Afrique, France”, il presidente AIEA ha tenuto una conferenza in Francia presso la sede di Beauval Nature dove ha spiegato ai numerosi intervenuti l’importanza della conservazione dei rinoceronti ad opera di AIEA e PPA.

 

In Africa l’AIEA e PPA hanno condotto moltissimi corsi e missioni di recupero e salvataggio:

 

-          2010 “Timbavati Rhino Mission”, missione per la microchippatura di 2 rinoceronti in Sudafrica contro il bracconaggio.

-          2011 “Samburu lion mission”, missione per la collarizzazione GPS di un’esemplare di leone in Kenya per il monitoraggio e per evitare conflitti con la locale popolazione Samburu.

-          2012 “Rhino Mission”, missione per la microchippatura di 1 rinoceronte in Sudafrica contro il bracconaggio.

-          2014 “Limpopo Lion Mission”, missione per la radiocollarizzazione di un’esemplare di leone in Sudafrica per il monitoraggio della locale popolazione di leoni.

-          2016 “Limpopo-Lipadi Rhino Mission”, missione per la microchippatura di 2 rinoceronti in Botswana contro il bracconaggio.

-          2016 “Ivory Blaze”, l’AIEA/PPA sono stati invitati a partecipare al rogo di zanne di avorio più imponente della storia.

 Inoltre AIEA e PPA hanno condotto i seguenti corsi di formazione per ranger in Africa:

-          2010 “Kariega Game Reserve”, corso di formazione per unità ranger locale.

-          2011 “Mabula Game Reserve”, corso di formazione per unità ranger locale.

-          2012 “Limpopo-Lipadi Game Reserve”, corso di formazione per unità ranger locale.

-          2013 “Rwanda”, corso di formazione per unità ranger locale.

-          2015 “Odzala National Park”, corso di formazione per unità ranger locale.

-          2016 “Pilanesberg National Park”, corso di formazione per unità ranger locale.

-          2017 “Pilanesberg National Park”, corso di formazione per unità ranger locale.

-          dal 2010 al 2017 “Ongava Game Reserve”, 2 corsi di formazione l’anno per l’unita ranger locale.

 

Se volete aiutarci potete farlo concretamente in 3 modi:

1.       Condividete le informazioni che divulghiamo attraverso il sito internet e le pagine social della nostra associazione (Associazione Italiana Esperti Africa / Poaching Prevention Academy / Trip To Rescue).

2.       Adottate uno dei nostri rinoceronti attraverso il progetto “Rhino 1%” fornendo fondi per ranger e per la protezione della biodiversità.

3.       Partecipate ad un viaggio ecosostenibile, ideale per contribuire attivamente alla conservazione… divertendosi.

Per raggiungerci, oltre alle pagine social, potete visitare i siti  

www.poachingpreventionacademy.org

www.triptorescue.org

 

o contattarci via mail:

info@espertiafrica.org

 

poachingprevention@yahoo.com